L'Osservatorio Nazionale della Pesca
...
L'Osservatorio
Nazionale
della Pesca

L'Osservatorio Nazionale della Pesca

L’Osservatorio Nazionale della Pesca (ONP), costituito nel 1994, nasce nell'ambito del rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per il personale imbarcato sulle navi adibite alla pesca marittima. E' un organismo bilaterale promosso ed istituito da FEDERPESCA e dalle tre organizzazioni sindacali di categoria FAI CISL - FLAI CGIL - UILA UIL. È iscritto all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche (CAR 60753HTA) ed è conforme alle norme di qualità ISO 9001 per la progettazione ed erogazione dei corsi di formazione codice settore EA37 ora IAF 37. Fa parte, inoltre, dei soggetti attuatori del Piano Triennale della pesca e dell’acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali.
Il sistema di organizzazione e funzionamento è regolamentato dalle specifiche norme statutarie, che prevedono che tale Ente, oltre ad avere un Presidente che lo rappresenta legalmente, sia dotato di organi deliberativi, amministrativi e di controllo composti in via paritetica da esponenti delle associazioni datoriali e di quelle dei lavoratori.

L’Osservatorio è deputato a realizzare tutte le attività ed iniziative ad esso demandate sulla base di accordi tra le parti sociali in materia di occupazione, mercato del lavoro, formazione e qualificazione professionale e salute e sicurezza in accordo con il CCNL in vigore che all’art. 58 attribuisce all’Ente le seguenti finalità: Dare risposte adeguate alle sfide del mercato, anche in considerazione della progressiva globalizzazione dei mercati e del processo di integrazione europea, mediante miglioramenti gestionali e dell’organizzazione del lavoro al fine di assicurare la qualità del prodotto pescato nell’ambito dello sviluppo della capacità competitiva di impresa; Valorizzare le risorse umane attraverso la qualificazione/riqualificazione degli addetti; Promuovere il ruolo svolto dalle organizzazioni stipulanti il Ccnl della pesca marittima nell’ambito del dialogo sociale europeo; Rendere operative le attività di formazione e riqualificazione professionale degli addetti del settore gestendo i relativi progetti; Monitorare sul territorio le esigenze di informazione/formazione degli addetti del settore relativamente all’applicazione dei decreti legislativi n. 271 – 99, 272 – 99, n. 298 – 99; Gestire i progetti relativi all’acquisizione di dati e notizie riferiti al settore attraverso la ricerca e la rilevazione dei dati quantitativi e qualitativi; Produrre statistiche da utilizzare per conoscenze economico-territoriale

Pertanto l’Osservatorio Nazionale della Pesca, ha realizzato, negli ultimi anni molteplici attività nel settore ittico ed ha svolto numerose attività connesse all’occupazione, al mercato del lavoro, alla formazione e qualificazione professionale dei lavoratori dipendenti, che costituiscono “prerogativa” dell’azione bilaterale dell’Osservatorio.